I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]
Diritto.it

ISSN 1127-8579

Pubblicato dal 09/04/2015

All'indirizzo http://novita-dal-governo.diritto.it/docs/37002-documento-di-economia-e-finanza

Autore: AR redazione

Documento di Economia e Finanza

Documento di Economia e Finanza

Pubblicato in contabilità pubblica il 09/04/2015

Autore

47250 AR redazione
Pagina: 1 2 di 2

  
Il Consiglio dei Ministri si è riunito venerdì 10 aprile 2015, alle ore 20.10 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Claudio De Vincenti.
In apertura dei lavori il Presidente del Consiglio ha rivolto il benvenuto ed  augurato buon lavoro a Claudio De Vincenti, neo nominato Sottosegretario alla Presidenza con funzioni di Segretario del Consiglio che per la prima volta siede al suo posto di lavoro in Consiglio. 

DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 
Documento di economia e finanza 2015 - DEF, a norma dell’articolo 10 della legge 31 dicembre 2009, n. 196 
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, ha approvato il Documento di economia e finanza (DEF) previsto dalla legge di contabilità e finanza pubblica, n.196 del 2009 che si compone delle seguenti sezioni:
  • Sezione I: Programma di Stabilità dell'Italia 
  • Sezione II: Analisi e tendenze della finanza pubblica 
  • Sezione III: Programma Nazionale di Riforma
A questi si aggiungono i seguenti allegati:
  • Rapporto sullo stato di attuazione sulla riforma della contabilità e finanza pubblica 
  • Le spese dello Stato nelle Regioni e nelle Province autonome 
  • Relazione del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare sullo stato di
    attuazione degli impegni per la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra 
  • Relazione sui fabbisogni annuali di beni e servizi della Pubblica Amministrazione e sui risparmi conseguiti con il sistema delle convenzioni Consip 
  • Relazione del Ministro dello Sviluppo economico sugli interventi nelle aree sottoutilizzate
  • Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
Il Def sarà inviato alle Camere perché si esprimano sugli obiettivi programmatici in tempo utile per la trasmissione del Programma di Stabilità e del Programma Nazionale di Riforma al Consiglio dell'Unione europea e alla Commissione europea entro il 30 aprile.
Gli obiettivi della politica economica del Governo rappresentati nel documento di programmazione triennale approvato oggi possono essere così riassunti: sostenere la ripresa economica evitando aumenti del prelievo fiscale e allo stesso tempo rilanciando gli investimenti; avviare il debito pubblico (in rapporto al PIL) su

Libro in evidenza

LICENZIAMENTO ECONOMICO

LICENZIAMENTO ECONOMICO


Principali argomenti trattati nel Volume: I. Le teorie sui limiti al licenziamento quale prerogativa dell'imprenditore. mm II. Il sindacato giudiziale sul motivo oggettivo di licenziamento. mm III. Il licenziamento economico dopo le recenti riforme: legge n. 183/2010 e legge n. 92/2012....

25.00 € Scopri di più

su www.maggiolieditore.it

su un percorso di riduzione, consolidando così la fiducia del mercati e riducendo la spesa per interessi; favorire gli investimenti e le iniziative per consentire un deciso recupero dell’occupazione nel prossimo triennio. Nell’insieme il Def disegna un netto cambiamento di marcia nella situazione economica e finanziaria del Paese con il prodotto interno lordo che nel 2015 diventa positivo (+0,7%) dopo tre anni di recessione e imposta una politica economica a supporto di una crescita più sostenuta nel triennio successivo.

TABELLA CON L'ANDAMENTO DEL PIL 

PIL (variazione su anno precedente)
2015
2016
2017
2018
Stime aprile 2015 +0,7%
+1,4%
+1,5%
+1,4%
Stime autunno 2014 +0,6%
+1,0%
+1,3%
+1,4%

 
Allegato:
Programma delle infrastrutture strategiche 
 

DIRETTIVA EUROPEA
Attuazione di direttiva europea che istituisce uno spazio ferroviario europeo unico (decreto legislativo esame preliminare) 
Il Consiglio dei Ministri ha approvato in esame preliminare lo schema di decreto legislativo che attua la direttiva 2012/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce uno spazio unico europeo per il trasporto ferroviario, in linea con l’obiettivo comunitario di agevolare il trasporto ferroviario tra gli Stati membri dell’Unione europea, promuovendo lo sviluppo della competizione e la libera circolazione di persone e merci. Il provvedimento sancisce i principi di autonomia e indipendenza gestionale, amministrativa e contabile delle imprese ferroviarie, nonché di  indipendenza delle funzioni essenziali del gestore dell’infrastruttura relative alla determinazione e riscossione dei
[...]
Pagina: 1 2 di 2

Poni un quesito in materia di contabilità pubblica


Libri correlati

Logo_maggioliadv
Per la pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it | www.maggioliadv.it
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Logo_maggioli